Vado in Marocco, in bicicletta!

[E nemmeno con una bicicletta normale, ci vado in scatto fisso!] Io non so cosa sia girato per la mente del mitico (e giovane) Pietro Franzese, ma qualcosa è accaduto. Il richiamo della strada, la ricerca di qualcosa che fosse ignoto: una sfida verso sé stesso, prima di tutto. Dopo tante altre avventure su due... Continue Reading →

Tre giorni a Marrakech?

I tanti voli low cost a disposizione ci hanno permesso di raggiungere moltissime località con pochi euro. Praga, Berlino, Londra, ma anche mete più lontane, al di fuori dell'Europa, tra queste c'è anche Marrakech, meta preferita di sempre più turisti ogni anno, cuore pulsante e medina brulicante nel cuore del Marocco. "Cosa mi consigli di... Continue Reading →

Certe mattine

Certe mattine hanno il profumo della lavanda nelle mani e il suono degli uccellini alla finestra. Certe mattine se ne escono così limpide e silenziose, che non mi sembra nemmeno più di stare in città. Sono i giorni in cui riesco a svegliarmi presto, o riesce a farmelo fare Habesha, la gattina lampedusana, che chiede... Continue Reading →

Prenditi cura di Te!

C'è una espressione che mi ha fatto innamorare del darija, l'arabo marocchino, e si tratta di: "Talla frasq". La si usa spesso, anche nel momento dell'arrivederci, e significa: "Prenditi cura di te." In quale altro Paese vi si ricorda di avere cura di voi stessi? E' per quella "cura di sé" che sono entrata nel... Continue Reading →

Cristina

Io e Cristina siamo nate nella stessa regione. Abbiamo nel cuore due territori in comune: la Calabria e Lampedusa. Eravamo a pochi km di distanza, a fare la stessa raccolta delle olive in progetti sociali, nello stesso periodo....senza saperlo! Ora siamo ferme, di nuovo nella stessa provincia, e non possiamo vederci. Possiamo però parlare dei... Continue Reading →

Asia

Asia fa parte, come me, della più bella community dell'Internet: Viaggio da sola perché. La scorsa estate, è partita dalla provincia di Padova per raggiungere Madrid. A piedi. Con pochissimo denaro e l'intenzione di spostarsi prevalentemente camminando o in autostop. A 19 anni. Io mi sono auto-proclamata la zia di quella piccola, grande viaggiatrice e... Continue Reading →

Sei stata fortunata.

Se non ti è successo nulla di male facendo l'autostop sei stata fortunata. Dici? Bah. Io lo so che sono una persona fortunata. Sono stata fortunata a nascere, che mi han preso per un pelo. Sono stata fortunata a farlo qui, senza fame e senza bombe sulla testa. Lo sono stata anche quando m'ha mollato,... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑