La mia zona è BLU

La mia zona é blu e ha regole speciali

-Mi occupo di ciò che mangio prediligendo cibo vegetale, biologico, possibilmente proveniente da fonti affidabili, rispettose dell’ambiente e delle persone quali i mercati contadini di CampiAperti – Associazione per la Sovranità Alimentare

-Al mattino, appena sveglia pratico dai 15 ai 50 minuti di yoga perché mi permette di sentirmi radicata e morbida

-Trascorro più tempo all’aria aperta che in casa
-Uso il mio corpo durante il giorno: scavo, impasto, nutro, semino, pulisco, scrivo
-Cerco di andare a letto presto per svegliarmi prima e in buono stato al mattino

-Nutro il mio cervello leggendo e provando, ogni giorno, una cosa nuova
-Mi circondo il più possibile di anime affini, di persone a cui voglio bene. Le sento al telefono se sono lontane, quando le vedo le abbraccio, ci trascorro del tempo di qualità.
-Mi chiedo: “perché?” Come se avessi tre anni e provo ad ascoltare la risposta della pancia

-Alleno la gratitudine nella consapevolezza che richiede la stessa energia della lamentela ma mi porta alla felicità
-Dò spazio al corpo e a ciò che vuole, anche se fa paura e mette in discussione
-Mi allontano da ciò e da chi non mi risuona nel cuore
-Mi assumo la responsabilità della mia missione: cosa sono qui a fare? Come?

-Sciolgo i limiti che ho davanti agli occhi
-Credo nella magia
-Mi prendo cura di me
-Trascorro il tempo necessario da sola

-Mi lascio pungolare ed ispirare perché sento di dover mollare tanta zavorra e perché sento di voler crescere
-Frequento le mie sorelle
-Ballo ogni giorno almeno un pò

-Cammino nel bosco spesso e alla sera osservo la luna
-Mi assumo la responsabilità della qualità della mia vita
-Mi fido del mio intuito e alleno il rapporto con Dio
-Mollo il controllo e mi apro all’abbondanza

-Dichiaro, fin da ora, che non delego ad altri la mia libertà ma la scelgo come stato dell’essere
-Faccio ciò che ritengo autentico

-Mi chiedo il perché delle cose, dei miei malanni, della mia fatica quando arriva e cerco di porvi rimedio
-Accetto ciò che accade
-Non ho limiti
-Lascio che la Vita mi stupisca e lascio che il cuore si espanda. Ora.

Mi prometto di allungare questa lista di regole, di permetto di modificarla, di cancellarne alcune e di trasgredirle
Perché la mia mia zona é blu.

Blu come il mare di Lampedusa che tiene insieme il dramma e la meraviglia
Blu come il cielo in estate a 1800 metri d’altezza
Blu come gli occhi dell’amore della mia vita grande, mia nipote.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: